Il nuoto, tra tutte le discipline sportive, è certamente quella più indicata nell’età della crescita e dell’adolescenza, perché la più completa per il corretto sviluppo fisico e psichico dei bambini.

Nell’età infantile e dell’adolescenza il nuoto ha diversi benefici: rinforza il sistema respiratorio e cardiocircolatorio, aiuta uno sviluppo armonico del corpo e della muscolatura e aiuta i bambini anche da un punto di vista prettamente psicologico. Il nuoto aiuta infatti a combattere nervosismo e insonnia nei bambini, a favorire il senso di sicurezza e ad acquisire maggiore consapevolezza di sé e del proprio corpo.

I benefici del nuoto per i bambini possono essere sfruttati già a partire dai tre anni di età, quando il bambino inizia corsi comunque ludici e sotto la sorveglianza dell’istruttore. Dopo i sei anni, invece, i bambini possono iniziare a frequentare un vero e proprio corso di nuoto e apprendere i vari stili della disciplina.

Quando i bimbi sono piccolissimi, infine, a partire dai sei mesi di vita, possono essere iniziati i cosiddetti corsi di acquaticità (nuoto neonatale), da fare insieme a mamma e papà.

Lascia un commento

Chiudi il menu